La pagliuzza delle foglioline

 In Comunicazione

Piccola riflessione di carattere comunicativo, e solo tale. Ieri sera, a dire “foglioline” è stato Fazio, non Grasso: è stupido usare la risposta confusa e  impacciata del capo di LeU per attaccarlo da un versante paleo, proto o post femminista (scandalo! le donne ridotte a orpello, a ornamento, e così via…). Il punto, ben più serio, è un altro. Disegnare e interpretare un marchio, immaginando che dentro quella E una persona normale possa leggerci l’ambiente, le donne o quello che volete è da malati gravi. Solo gente che letteralmente non sa che cosa è la comunicazione contemporanea può pensarlo. Vale per i poveri grafici che hanno confezionato il simbolo, ma soprattutto per chi lo ha commissionato. Le foglioline sono la pagliuzza, la trave è il contenutismo da socialismo reale che c’è dietro quella E.

Post recenti
Contattaci

Mandaci una mail.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca